Crea sito

LA SEMINA DELLE ROSE

Posted on marzo 12, 2014 by

 

Materiale occorrente:

  • cinorrodi
  • bicchieri di plastica
  • candeggina
  • scottex possibilmente non colorato
  • bustine
  • vaschette

periodo consigliato fine autunno/inverno

I CINORRODI DELLE ROSE (dal greco kion=cane e rodon=rosa, frutti che guariscono i cani dalla rabbia) sono il falso frutto o più semplicemente le bacche che la rosa produce dopo la fioritura. Non tutte le rose riescono a produrle, i rosai antichi sono i più prolifici.

cinorrodo_1 Cinorrodo_2

Prelevare cinorrodi maturi dalle piante (cioè quando la buccia appare avvizzita), oppure rivolgersi a siti specializzati

ecco le buste di cinarrodi inviatemi dal Museo Rose Antiche e altre raccolti in giro

2jc6dlt

tagliare la corteccia del cinarrodo e prelevare dal suo interno i semi: alcune specie producono cinorrodi ricche di semini per altre da una decina di cinorrodi si possono ottenere appena 5/6 semini

5u4yfp

laviamo i semini con acqua in cui avremo aggiunto poche gocce di candeggina che servirà a ritardare la formazione di muffe; scartiamo i semini che saliranno in superficie perché molto probabilmente sono a bassa germinabilità (per alcune specie di rose tipo le rugose, tutti i semi galleggiano!)

352oy15

scoliamo i semini e poggiamoli in uno strappo di pannocarta scottex (preferibilmente non decorato per evitare che i colori possano rilasciare qualche tossina) opportunamente inumidito:

krh3p

ripiegate lo scottex sui semi e mettete il pacchetto nelle bustine per mantenere l’umidità:
2m44p5x

infine il tutto in vaschette da salumeria (potete mettere i pachetti di scottex anche direttamente in vaschetta) e poi direttamente in frigo a vernalizzare

353dyjs

La vernalizzazione consiste nell’esposizione dei semi dormienti a temperature variabili da +2° a +5 °C in condizioni umide per un periodo variabile a seconda della specie. Questa operazione simula quello che l’azione dell’inverno esercita su alcuni semi.

È naturale che i vostri semini si ricoprino di muffette: puliteli alla meglio e sostituite il pannocarta.

Dopo pochi mesi (in genere 4 o 5) vedrete che alcuni semini cominceranno a rompere il tegumento e una piccola radichetta comincerà a comparire

vijvw7

semina_17000seme1

È il momento di interrarli in vasetti riponendo il seme germinato a non più di uno/due centimetri di profondità in un composto di torba mescolato ad un po’ di terriccio: la quantità di terriccio deve essere davvero esigua, poiché la nuova pianta dovrà provvedere ad una buona radicazione alla ricerca di sostanze nutritive che non troverà facilmente

AAA_32068

dopo poche settimane ecco apparire i due cotiledoni

6p2bdg

e successivamente le prime foglioline

31455z6

ecco qui la mia nursery con alcune piante già ben sviluppate

1567j7s

in breve tempo le piantine cresceranno, e quando avranno raggiunto una buona dimensione allora sarà bene aggiungere alcune (ma davvero poche!) palline di concime a lunga cessione, per dare sostentamento alla pianta.

Nel giro di pochissimo tempo, potreste godere già del primi bocciolini

9696yh

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non sempre le piantine da seme possono fiorire già al primo anno, alcune hanno bisogno di due o tre anni (personalmente ho una pianta generata da un seme di “Complicata” nata nel 2010 e per la terza stagione non ho ancora visto un sol fiore: complicata di nome e di fatto!)

Ed ecco i primi fiori generati dalle piante seminate:

332v403

queste due piantine nello stesso vaso pur essendo nate da semi dello stesso cinorrodo hanno dato origine a piante nettamente diverse

2z50pz4

fuz2hv

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Vi mostrerò presto in un altro articolo quelle che sono le “mie creazioni” ottenute con la semina.

This entry was posted in TUTORIAL

33 Comments to “LA SEMINA DELLE ROSE”

  1. Salve, complimenti per il blog.
    Ho comprato dei semi da internet, li ho piantati direttamente in vaso, senza prima averli messi a bagno per 24 ore e neanche in frigo.
    Da diversi semi sono spuntate solo tre piantine, in realtà erano 5 ma due sono morte, forse sbagliato concimazione e posizione, le altre tre le ho recuperate.
    Le mie domande sono:
    1) le piante sono spuntate verso aprile ma ancora oggi non hanno fatto neanche una rosa. come mai?
    2) i semi ormai hanno due anni, secondo te posso eseguire la procedura indicata?
    3) in quale periodo devo metterle a giacere in frigo?
    4) il pannocarta va bagnato, magari con uno spruzzino?

    • giardinodellerose

      Ciao
      le nuove piante sono sempre delicate ed è facile perderne qualcuna strada facendo. La fioritura può avvenire anche dopo qualche anno. I semi sono ancora buoni e puoi procedere alla vernalizzazione a fine autunno, tenendo il pannocarta sempre umido (ma non fradicio)

  2. Elena

    Buonasera, vorrei chiedervi un consiglio: ho appena recuperato da vari roseti dei cinorrodi però non proprio maturi cioè ancora verdi. Vorrei sapere se il procedimento da Lei spiegato meravigliosamente vale lo stesso.
    la ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti

    • giardinodellerose

      Lasciali seccare e verso fine anno prova a seminare. Dovresti riuscirci

  3. Euge

    Buongiorno e complimenti x il blog.
    Ho seguito le tue istruzioni e adesso ho tre piantine alte 5 centimetri. Mi chiedo se In questa fase sia meglio tenerle all esterno In una zona ombreggiata e fresca oppure al sole.
    Ciao e grazie !!!

    • giardinodellerose

      Meglio sempre all’esterno, magari in una zona semi ombreggiata dove può ricevere il tiepido sole, ma nelle ore più calde resti riparata. Se il vasetto è piccolo, attento a non far asciugare troppo il terreno. Se ti riesce di trapiantarle in vasi più grandi senza rompere il panetto di terra è sicuramente meglio. Un poco poco di concime (qualche pallina di quello a lunga cessione). Buona coltivazione

  4. BUON GIORNO
    Hdiversi semi di rose , raccolti nel mio giardino
    da ignorante , li ho messi a germinare e non avendo avuto il periodo di vernalizzazione ..ovviamente, non germinavano .
    dopo aver letto l’articolo , verso la fine di febbraio , ho seguito la procedura da lei suggerita , lavaggio , sistemazione in carta assorbente incolore bagnata d’acqua, e messi in frigo a fine febbraio a +3°C. Come mi consiglia di procedere?
    Grazie
    Gioacchino Ponziani

  5. lilia

    Buongiorno, come avevo anticipato ho tenuto in frigo i semi di canina del 2011, e ora alcuni sono germinati.. mi appresto a seminare!

  6. JayJay

    Gentilissimo Angelo,
    complimenti e grazie per la Sua dettagliata ed affascinante descrizione illustrata. Avrei una domanda: è possibile acquistare buste di cinorrodi dal Museo delle Rose Antiche? Ho dato un’occhiata al sito internet ma non ho trovato informazioni.
    La ringrazio sin d’ora.
    Un caro saluto

    • giardinodellerose

      Purtroppo hanno smesso la vendita dei cinorrodi già da qualche anno… non resta che rubacchiarli in giro per roseti 😀

  7. Floriana

    Prima cosa devo dire veramente complimenti per la spiegazione e le varie immagini, per i principianti come me le foto sono molto più utili di mille spiegazioni senza vedere niente.
    Ho comprato a dicembre dei semi di rosa da internet li ho messi a bagno,di 20 semi nessuno è venuto a galla. Poi dopo 24 ore il 24 febbraio li ho messi in frigo nello scomparto delle verdure. Devo tenerli in frigo fino alla loro germinazione? È sbagliato il periodo? È possibile che riescano comunque?
    Ringrazio in anticipo la risposta .
    Grazie

    • giardinodellerose

      Ti ringrazio per i complimenti.
      Per i tuoi semini, la risposta e si, devi tenerli in frigo finché non spuntano le radichette. Come periodo avresti dovuto anticipare un po’ ma diciamo che ci siamo.
      Ultima cosa: su internet vendono semi di “tutti i colori”, ma non aspettarti niente di simile a quello prospettato dal venditore, ogni semino può riservare una sorpresa (a volte gradita e a volte deludente). Buona fortuna!

  8. Elena

    Buonasera, innanzitutto complimenti davvero per la spiegazione! Volevo chiederle un consiglio : ho dei semi di rosa, come posso procedere adesso? Cioè devo aspettare oppure posso procedere con la messa a dimora in frigo?
    ho già fatto il ” test” nell acqua e devo dire che su 20 semi 8 galleggiano. .. la ringrazio in anticipo per la risposta.
    Saluti
    Elena

    • giardinodellerose

      Puoi procedere tranquillamente alla vernilizzazione in frigo… e grazie per i complimenti

  9. Lorenzo

    Buongiorno, ho messo i semi in umido nel frigo il 22 agosto 2016, più o meno a metà novembre 2016 ho visto i primi 2 semi germogliare.
    Ho acquistato della torba e del terriccio di qualità e ho interrato i 2 semi in 2 vasetti in composto biodegradabile.
    In 2 settimane si sono aperti 10 semi che ho interrato.
    La mia domanda è, devo tenere all’esterno i vasetti oppure all’interno?
    Grazie mille!

  10. lilia

    Buongiorno, ho dei vecchi semi di rosa canina del 2011, tenuti fino ad ora… li ho messi in acqua per farli ‘ rinvenire’, per così dire, e sono quasi tutti sprofondati; quindi significa che possono ancora essere buoni per la smeina? Grazie.

  11. Alessia

    Ho raccolto dei cinorrodi maturi posso procedere con la vernalizzazione? Volevo anche chiedere quando si formerá della muffa bisogna fare un nuovo lavaggio con acqua e candeggina?

    • giardinodellerose

      lasciali ancora un po’ a rinsecchire, poi a fine novembre procedi. I semi decidono loro quando è il momento di germinare, se dovessero partire subito rischi di avere tenere piantine in pieno inverno e potrebbero non sopravvivere. Se si dovesse formare della muffa, tamponali con un fazzolettino imbevuto d’acqua.

  12. Chiara

    Buongiorno. Ho raccolto dei cinorrodi da una vecchia rosa a novembre ma non sapendo come seminarli li ho tenuti in casa fino ad oggi, questo potrebbe creare dei problemi? Posso iniziare con la vernalizzazione adesso o è troppo tardi? Grazie!

  13. Caterina

    Buongiorno,
    la ringrazio per le indicazioni in questo post.
    Vorrei chiederle alcuni consigli in merito alla procedura per la vernalizzazione:
    1) al fine di garantire una migliore areazione/traspirazione dei semi, riponendoli direttamente avvolti dal panno-carta nel contenitore di plastica, ovvero senza utilizzare il sacchetto di plastica, è consigliabile utilizzare un panno traspirante come coperchio del contenitore in plastica posto nel frigo?
    2) avendo a disposizione una cospicua quantità di semi, vorrei provare a farne vernalizzare una parte in modo più “naturale” ovvero ponendoli in un contenitore di plastica scura, che dovrebbe riprodurre le condizioni buie del terreno, e riporlo all’esterno in zona d’ombra sfruttando così le reali temperature invernali. Pensa che questo tipo variazione nella procedura possa comunque portare il processo di vernalizzazione a buon fine?
    Ringraziandola anticipatamente colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.
    Caterina A.

    • giardinodellerose

      Grazie a te. Riguardo alle tue domande, alla prima rispondo dicendoti che io utilizzo i contenitori in plastica del salumaio. Tieni in conto che un po’ di muffa si forma comunque, quindi meglio isolarsi dalle cibarie del frigo.
      Per la seconda domanda ritengo ugualmente corretto seminare direttamente in vasetti di terra: se l’inverno è particolarmente rigido otterrai lo stesso risultato in breve tempo, altrimenti i tempi potrebbero essere più lunghi,
      Buona semina.
      Angelo T.

  14. fabri

    ciao ho raccolto alcuni cinorrodi ad agosto e ti volevo chiedere se posso aprirli ora ed estrarre i semi seguendo le indicazioni di cui sopra o se devo aspettare che si secchino e poi aprirli. grazie

    • giardinodellerose

      l’ideale sarebbe stato farle maturare sulla pianta e raccoglierle più tardi quando ormai secche: spero non siano troppo verdi.
      In ogni caso aspetta novembre/dicembre per aprirli e procedere con la semina: se cominci adesso potrebbero nascerti piantine in pieno inverno con scarse possibilità di sopravvivenza. In bocca al lupo.

  15. Christian

    Ciao, intanto complimenti per il sito. Volevo chiederti, a me sono arrivati dei semi adesso… secondo te riesco a farli vernalizzare adesso tenendo poi le piante coperte fino al prossimo anno…oppure procedo diversamente?

    • teddy

      Rischi che ti nascano piantine in piena estate ma che non sopravviverebbero alla calura estiva. Io ti consiglio di conservare i semi fino all’autunno inoltrato per poi procedere alla vernalizzazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name (required)

Website

*