TENTREDINE NERA DELLE ROSE

luglio 29, 2014 by giardinodellerose

NOME LATINO

Cladius pectinicornis

CARATTERISTICA E DANNI

Si tratta di un imenottero lungo 5-6 mm la cui femmina adulta depone le uova nei piccioli fogliari. Le larve si pongono sulla pagina inferiore della foglia e si nutrono del lembo fogliare bucherellandolo lasciando, a volte, intatte le nervature e la pagina superiore. Le foglie attaccate dalla tentredine appaiono bucherellate, ma spesso quando ce ne accorgiamo le larve se ne sono già allontanate per completare il loro ciclo nel terreno dove si impupano. Compaiono in primavera, ma possono avere 1-2 generazioni anche in estate.

LOTTA

I trattamenti con insetticidi a base di piretro o piretroidi vengono effettuati contro le larve, ai primi stadi.
Per diminuire il potenziale infestante, buona pratica è anche l’eliminazione tempestiva dei getti con segni da ovideposizione, ed eventualmente di quelli con le colonie larvali in attività nel caso di infestazioni limitate e localizzate.

Per il trattamento insetticida preventivo e il periodo in cui effettuarlo, confronta il “calendario dei lavori“.

PRODOTTI COMMERCIALI di facile reperibilità: Confidor, Decis Jet, Calypso, Provado, Reldan, Fury

ATTENZIONE!

alcuni prodotti consigliati possono essere molto tossici e dannosi per la salute e per l’ambiente. Meglio quindi affidarsi, nell’uso degli stessi, ai consigli e all’intervento di un professionista del settore.

Torna a Avversità parassitarie animali delle rose

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Name (required)

Website

*